giovedì, 11 aprile 2019

Ragazza scrive “aiutami” nel bagno dell'aereo – l'hostess capisce che è in pericolo e interviene subito

Quel giorno a lavoro, Sheila Frederic non pensava di vivere un'esperienza così spaventosa.

Molti di noi associano un viaggio in aereo a qualcosa di positivo. Un weekend rilassante, una vacanza da sogno oppure un convegno interessante!

Purtroppo non per tutti è così. Sheila Frederic, che lavora come hostess dell’Alaskan Airlines, lo sa bene. Nel corso della sua carriera, Sheila Frederic ha incontrato ogni sorta di viaggiatore. Un giorno, durante un volo per San Francisco, le è capitata un’esperienza fuori dal normale.

L’Independent scrive che ad un certo punto tra i passeggeri del volo Sheila ha notato una coppia. Lui era un uomo di mezza età vestito in maniera distinta. La ragazza era molto giovane, ma aveva i vestiti sgualciti e logori. Quando Sheila è passata accanto a loro, la ragazza le ha rivolto uno sguardo terrorizzato, ma non ha detto nulla.

Public Domain Pictures 
(planet i bilden har ingenting med händelsen att göra)

Sheila ha capito che qualcosa non andava, allora ha chiesto alla ragazza se volesse andare al bagno. Infatti Sheila aveva lasciato carta e penna per lei nella speranza che la ragazza le desse almeno un segnale.

La ragazza è andata subito alla toilette. Quando  è ritornata al suo posto, Sheila è corsa al bagno. Sul foglio c'era scritto: “Aiutami”.

Wikimedia Commons  
(toaletten i bilden har ingenting med händelsen att göra)

Sheila si è sentita a disagio, ma si è ripresa rapidamente. È andata dritta dal pilota e gli ha spiegato la situazione. Lui ha chiamato la polizia dell’aeroporto di San Francisco.

L’uomo è stato arrestato e Sheila ha scoperto che la ragazza era stata rapita due mesi prima. Probabilmente l’uomo la stava portando in Messico per farla sparire come migliaia di altre vittime della tratta degli esseri umani.

Una telefonata inaspettata

Qualche settimana dopo l’episodio, Sheila ha ricevuto una telefonata inaspettata. Erano la ragazza e i suoi genitori che la volevano ringraziare per il suo gesto. Oggi sono passati tanti anni, ma Sheila e la ragazza non hanno perso i contatti. È dovuta andare in terapia per superare quell’esperienza terribile, ma oggi sta bene.

Oggi Sheila ha un ruolo molto attivo nella compagnia aerea. Ha seguito vari corsi di formazione per imparare a individuare casi di traffico umano, scrive l’Independent.

Noi crediamo che Sheila abbia gestito benissimo la situazione, merita un grandissimo applauso! Condividete l’articolo se siete d’accordo!

Bimba di 2 anni saluta un uomo dal finestrino dell'auto – 20 minuti dopo, lui le salva la vita

La madre caccia di casa il figlio perché è gay – il nonno difende il nipote con una lettera commovente

Taranto, tartaruga trascinata a riva per un selfie: scoppia la polemica

Amanda Knox lancia una raccolta fondi per sposarsi: “Ho speso tutti i miei risparmi in Italia”

Il bambino cade nel recinto del gorilla – ora guardate la reazione inaspettata del primate

La giumenta è depressa dopo la morte del suo puledro – ma i veterinari hanno un'idea brillante

La 16enne muore in gita scolastica: 9 mesi dopo, l'autopsia rivela la terribile verità

Ha una malattia così rara che porta il suo nome – piccolo combattente sopravvive a 36 operazioni

La bambina si avvicina alla guardia e la imita – ciò che fa è esilarante

La polizia si avvicina al ragazzo sul ciglio della strada – e scopre che sta succedendo qualcosa di terribile

L'amore non conosce età – John (100) e Phyllis (102) si sposano dopo un anno di fidanzamento

Ha lasciato la scuola per combattere in Vietman – oggi il veterano (78 anni) ha finalmente preso il diploma