lunedì, 11 novembre 2019

La mamma corre all’asilo perchè la figlia è stata aggredita – la telecamera rivela la verità

Meno di un anno fa, Tracy Blinov ha lasciato la figlia di 7 mesi, Eliana, in un asilo nido del Montana, “Busy Hands”.

Poco dopo ha ricevuto una telefonata da una delle maestre… una telefonata che non dimenticherà mai.

Le hanno detto che la figlia era stata morsa da un’altra bambina, quindi è corsa subito al nido.

Quando è arrivata, è rimasta sconvolta da ciò che ha visto, secondo KRTV.

Eliana non era stata morsa solo una volta: la piccola aveva l’intero volto ricoperto di lividi. Era stata una bambina più grande a procurarglieli.

Che i bambini possano mordere altri bambini non è poi così strano. Succede ogni giorno in tutto il mondo. Ma Tracy non capiva perché le maestre non fossero intervenute dopo il primo morso.

Dopo aver visto le immagini girate dalla telecamera di sorveglianza, qualche giorno dopo l’incidente, Tracy ha capito che Eliana era stata aggredita per circa un minuto e mezzo prima che qualcuno intervenisse per separare le due bambine.

Aveva diversi morsi sul viso e sul corpo.

Dopo l’incidente, è stata aperta un’indagine per capire perché le maestre non fossero intervenute immediatamente.

La bambina di 2 anni colpevole dell’aggressione era nuova in quell’asilo.

Solo una settimana prima era stata espulsa da un altro asilo per aver morso diversi bambini.

Ma la mamma non aveva raccontato niente a “Busy Hands”. Nessuno sapeva niente.

Uno dei proprietari dell’asilo ha raccontato all’ABC che, se lo avessero saputo, non avrebbero mai accettato di prendersi cura di quella bambina.

I morsi erano così gravi che Eliana ha dovuto prendere degli antibiotici. Tuttavia, qualche giorno dopo l’aggressione, Eliana è ritornata ad essere una bambina serena.

La legge dello stato del Montana prevede una maestra per un massimo di 4 bambini.

Dopo l’incidente, i proprietari di “Busy Hands” hanno deciso di diminuire il numero a due bambini, per assicurarsi che non avvenga più una cosa simile.

Chiunque abbia dei figli, deve potersi fidare della persona alla quale sceglie di affidarli.

Tuttavia, basta un attimo di distrazione e l’episodio più banale può trasformarsi in qualcosa di molto più grave.

C’è voluto un minuto e mezzo prima che la piccola Eliana venisse soccorsa, un periodo di tempo fin troppo lungo. Inoltre, la mamma della bambina che ha aggredito Eliana avrebbe dovuto informare l’asilo della condotta della figlia.

Speriamo che i genitori di Eliana non abbiano perso fiducia negli asili nidi e che i proprietari di “Busy Hands” facciano di tutto per migliorare la qualità della loro struttura.

L'insolita illusione ottica di questa donna ha confuso gli internauti – il video

La scienza lo conferma: i nonni che fanno da babysitter ai propri nipoti vivono più a lungo

Il ladro prova a distruggere l'auto – poi il karma lo colpisce con tutta la sua forza

Ricci orfani si rifiutano di mangiare – poi una gatta decide di adottarli

Lo scimpanzé sta per annegare – un padre vede la scena e va a salvarlo

Il bebè si addormenta sul tappeto – la reazione del cucciolo è adorabile

Trovano una palla di pelo mentre puliscono l'edificio – poi scoprono che è un cane trascurato

I medici danno al marito 1 settimana di vita – la moglie incinta prende una decisione coraggiosissima

11 segnali di avvertimento prima di un infarto – non bisogna mai ignorarli

Operatori sanitari maltrattano bisnonna di 94 anni, ma una telecamera nascosta li inchioda

Crede di aspettare due gemelli, poi il medico le dice che l'ecografia è cambiata

Il naso della donna non smetteva di crescere dopo la gravidanza – dopo l'operazione, la sua vita è cambiata