martedì, 8 ottobre 2019

Bambina di 10 anni tenta il suicidio per colpa dei bulli – anche la mamma si sente derisa dall scuola

Lilly-Jo Caldott era vittima di bullismo a scuola. Un giorno non ce l'ha fatta più e ha tentato il suicidio. Per fortuna è sopravvissuta, ma ha dovuto trascorrere il suo decimo compleanno in ospedale.

Ogni genitore vorrebbe solo la felicità del proprio bambino.

Tuttavia, quando i figli stanno male, spesso non osano confidarsi con i genitori perchè hanno paura o forse perchè si vergognano.

Noi abbiamo provato tanta rabbia nel leggere la storia di Lilly Jo, una bambina di 10 anni di Worcester, Inghilterra. La bambina ha tentato il suicido perchè era vittima di bullismo a scuola.

Worcester News ha spiegato che lunedì Jess, la mamma, si è dovuta precipitare in ospedale perchè la figlia aveva tentato il suicidio. Era il giorno prima del suo compleanno.

“Mia figlia sta lottando per la sua vita a causa del bullismo” ha riferito Jess a Worcester News.

Era silenziosa e depressa

Quando Lilly-Jo ha iniziato ad andare a scuola a settembre, la mamma ha capito che c'era qualcosa che non andava. Non era più lei.

“Era silenziosa, non mangiava più ed era più stanca del solito. […]. Ho capito subito che a scuola la prendevano in giro” ha detto Jess al quotidiano.

Lilly-jo veniva intimidita soprattutto da un alunno di un'altra scuola. Jess ha provato di tutto per 12 settimane: è andata a scuola quasi ogni giorno per parlare con le insegnanti e il preside, ma non è cambiato niente.

Ha persino scritto una lettera al preside, raccontandogli tutto quello che la figlia stava subendo a scuola.

“Le tirano i capelli, la spingono, la picchiano, la lista è infinita” ha scritto nella lettera.

“Sono furiosa perchè mia figlia è vittima di bullismo e voi non fare niente” continua la mamma nella lettera pubblicata da Worcester News. 

Si sono precipitati al pronto soccorso quando lei ha ingerito le pillole

Lunedì la situazione ha preso una piega inaspettata. Lilly-jo ha ingerito alcune pillole a stomaco vuoto. La mamma l'ha portata subito al pronto soccorso.

“Credevo che mia figlia sarebbe morta” racconta Jess.

Ora le sue condizioni sono stabili.“

Il medico ha detto che se l'avessi portata al pronto soccorso un po' più tardi, mia figlia sarebbe morta” ha detto la mamma a Worcester News.

Per fortuna, Lilly-Jo è riuscita a sopravvivere. Ha dovuto festeggiare il suo decimo compleanno in ospedale. Ora avrà bisogno di un supporto psicologico per riuscire ad affrontare la vita e a rinascere.

Una bambina di 10 anni non dovrebbe mai trascorrere il suo compleanno in questo modo.

Il bullismo deve essere preso seriamente. Quel giorno Lilly-Jo ha rischiato la sua vita e non è l'unica bambina a cui è successo. È inaccettabile!

Abbiamo deciso di condividere con voi la storia di Lilly-Jo per sensibilizzare l'opinione pubblica sui rischi del bullismo.

Speriamo che Lilly-Jo possa riprendersi quanto prima e che cresca circondata da tanto amore!

L'insolita illusione ottica di questa donna ha confuso gli internauti – il video

La scienza lo conferma: i nonni che fanno da babysitter ai propri nipoti vivono più a lungo

Il ladro prova a distruggere l'auto – poi il karma lo colpisce con tutta la sua forza

Ricci orfani si rifiutano di mangiare – poi una gatta decide di adottarli

Lo scimpanzé sta per annegare – un padre vede la scena e va a salvarlo

Il bebè si addormenta sul tappeto – la reazione del cucciolo è adorabile

Trovano una palla di pelo mentre puliscono l'edificio – poi scoprono che è un cane trascurato

I medici danno al marito 1 settimana di vita – la moglie incinta prende una decisione coraggiosissima

11 segnali di avvertimento prima di un infarto – non bisogna mai ignorarli

Operatori sanitari maltrattano bisnonna di 94 anni, ma una telecamera nascosta li inchioda

Crede di aspettare due gemelli, poi il medico le dice che l'ecografia è cambiata

Il naso della donna non smetteva di crescere dopo la gravidanza – dopo l'operazione, la sua vita è cambiata